Piazza del Popolo

Avviso pubblico per l’assegnazione di posteggi per commercio su aree pubbliche in occasione della commemorazione dei defunti

AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Comune di Manfredonia – Piazza del Popolo n. 8 – Manfredonia (FG) tel. 0884/519622; Indirizzo internet: www.comune.manfredonia.fg.it;

OGGETTO:

In attuazione degli indirizzi espressi dalla Giunta comunale con deliberazione n. 180 del 18/10/2022, immediatamente eseguibile e in fase di pubblicazione, con propria determinazione n. 1223 del 20/10/2022 è stato approvato il presente avviso pubblico per la concessione temporanea di posteggi nell’area parcheggio di Piazza San Camillo de Lellis e nell’area ubicata in Viale Aldo Moro, area dismessa dalle FF.SS., per lo svolgimento di commercio su area pubblica in forma itinerante di tipo “B”, come di seguito indicato:

  • n. 3 spazi in Piazza San Camillo de Lellis (Vendita Fiori e Ceri) per il periodo dal 28 ottobre al 2 novembre 2022;
  • n. 3 spazi in Viale Aldo Moro (settori alimentare e/o non alimentare), per il periodo dal 28 ottobre al 2 novembre 2022;

TERMINE E MODALITA’ DELLE PRESENTAZIONI DELLE DOMANDE

Possono presentare istanza di partecipazione al presente bando i soggetti in possesso dell’autorizzazione per l’esercizio del commercio su aree pubbliche in forma itinerante di tipo “B” (ai sensi dell’art. 31 della L.R. 24/2015 – Codice regionale del commercio).

Le domande, redatte secondo lo schema predisposto allegato al presente avviso, dovranno essere presentate al protocollo del Comune di Manfredonia – Piazza del Popolo, 8 – 71043 Manfredonia (FG), in busta chiusa (ovvero via pec all’indirizzo istituzionale “protocollo@comunemanfredonia.legalmail.it”) sulla quale dovrà essere indicato “AVVISO PER LA CONCESSIONE temporanea di posteggi per commercio su aree pubbliche in OCCASIONE DELLA COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI 2022”, entro le ore 11.00 del 25 ottobre 2022.

Le domande pervenute al protocollo generale al di fuori del predetto termine non saranno accolte. Tuttavia eventuali posteggi rimasti liberi, dopo l’espletamento del bando, potranno essere assegnati a seguito di domanda degli operatori, secondo l’ordine cronologico di presentazione risultante dal numero di protocollo comunale, alle stesse condizioni del presente bando.

Nella domanda l’interessato deve dichiarare:

  • cognome, nome, data e luogo di nascita, residenza, cittadinanza;
  • dati identificativi dell’impresa individuale o della Società (per le società: denominazione, sede legale e         generalità complete del legale rappresentante);
  • codice fiscale;
  • gli estremi di iscrizione al registro delle imprese;
  • gli estremi della o delle autorizzazioni amministrative di tipo “B” per il commercio su aree pubbliche;

L’anzianità di iscrizione al registro imprese, i requisiti morali e professionali devono essere dichiarati con le modalità di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000. Chiunque rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia (art. 76 del D.P.R 445 del 28.12.2000).

Alla domanda va allegata copia di un documento valido di riconoscimento e/o permesso di soggiorno, in corso di validità, per i cittadini extracomunitari.

Costituiscono causa di esclusione e di rigetto della domanda:

  • la mancata compilazione della domanda in tutte le sue parti;
  • la mancata dichiarazione inerente il permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari;
  • la mancata sottoscrizione della domanda;
  • la mancata presentazione, in allegato alla domanda, di copia del documento di identità (obbligatorio per tutti i soci in caso di società);
  • l’utilizzazione di uno schema di domanda non conforme a quello approvato dal Comune;
  • il ricevimento della domanda oltre il termine previsto dal presente avviso;
  • mancata regolarità contributiva;

–        essere stato sanzionato per violazioni inerenti l’attività di che trattasi ed essere debitore nei confronti       del Comune;

 

ISTRUTTORIA E ASSEGNAZIONE DEI POSTEGGI

Il rilascio dell’autorizzazione e la contestuale assegnazione del posteggio avverrà sulla base delle indicazioni contenute nelle domande regolarmente pervenute.

Sulla base delle domande ritenute ammissibili l’Ufficio procederà alla redazione di apposita graduatoria redatta secondo il seguente criterio di priorità:

  • maggiore professionalità di esercizio dell’impresa, acquisita nell’esercizio del commercio su aree pubbliche, in cui sono comprese l’anzianità dell’esercizio dell’impresa, comprovata dalla durata dell’iscrizione, quale impresa attiva nel commercio su aree pubbliche nel Registro delle Imprese, riferita al soggetto titolare al momento della partecipazione al bando cumulata a quella dell’eventuale ultimo dante ‘causa, con la seguente ripartizione di punteggi: anzianità d’iscrizione fino a 5 anni: 40 punti anzianità d’iscrizione compresa tra 5 e 10 anni: 50 punti anzianità d’iscrizione superiore a 10 anni: 60 punti;

In caso di parità di punteggio per la posizione in graduatoria si terrà conto della maggiore anzianità di iscrizione al registro delle imprese per l’attività di commercio su area pubblica.

Ciascun partecipante potrà presentare una sola domanda.

Gli istanti utilmente collocati in graduatoria saranno convocati, per procedere alla scelta di uno dei posteggi disponibili secondo l’ordine di posizione in graduatoria.

PRESCRIZIONI

L’attività di vendita dovrà svolgersi in ottemperanza delle prescrizioni legislative e regolamentari comunali in materia di quiete pubblica ed emissioni sonore ed in atmosfera;

L’attività dovrà svolgersi esclusivamente con l’utilizzo di mezzi amovibili per cui al termine dell’attività giornaliera l’area occupata dovrà essere liberata con obbligo di eseguire la raccolta differenziata dei rifiuti.

Il rilascio del titolo autorizzatorio sarà condizionato all’esibizione dell’avvenuto pagamento del canone per l’occupazione di spazio ed aree pubbliche e TARI.

ALLEGATI

Sono allegati al presente avviso per farne parte integrante lo schema di domanda e le planimetrie delle aree.

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Ai sensi dell’art. 8 della legge 241/1990 si precisa quanto segue:

  • l’amministrazione competente è il Comune di Manfredonia;
  • il responsabile del procedimento è il Dirigente, Dott.ssa Maria Sipontina CIUFFREDA;
  • per informazioni rivolgersi al Servizio Attività produttive (uff. commercio su aree pubbliche tel. 0884 519622, e-mail: annona@comune.manfredonia.fg.it) sito in piazzale Alessandro Galli, il martedì dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.40 alle ore 18.40 ed il giovedì dalle ore 10.30 alle ore 12.30.

TRATTAMENTO DATI PERSONALI

I dati saranno raccolti e trattati nel rispetto del d.lgs. 196/2003 e s.m.i. esclusivamente per le finalità del presente avviso.

 

INFORMAZIONI COMPLEMENTARI

II      presente avviso e gli allegati sono pubblicati sul sito istituzionale: www.comune.manfredonia.fg.it

Manfredonia, 20/10/2022

IL DIRIGENTE a.i.

Dott.ssa Maria Sipontina CIUFFREDA

Piazza del Popolo

Avviso pubblico per il conferimento di un incarico ai sensi dell’art. 90 del D.lgs 267/2000 di “Addetto alla comunicazione istituzionale in Staff al Sindaco” – Profilo di Istruttore Direttivo Amministrativo. Categoria D – Posizione Economica D1 – A tempo pieno e determinato

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO AI SENSI DELL’ART. 90 DEL D.LGS 267/2000 DI ADDETTO ALLA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE IN STAFF AL SINDACO – PROFILO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO. CATEGORIA D – POSIZIONE ECONOMICA D1 – A TEMPO PIENO E DETERMINATO

 Data di Scadenza: 31/08/2022

VISTI:

  • l’ art. 90 del D.lgs 18 agosto 2000 n. 267 rubricato: “Uffici di supporto agli organi di direzione politica” ;
  • la legge 7 giugno 2000 n. 150 avente ad oggetto: “Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni”;
  • l’art. 57 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001 n. 165, per effetto dei quali il Comune garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro;
  • la Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 7 febbraio 2002 “Attività di comunicazione delle pubbliche amministrazioni”;
  • il D.Lgs 11 aprile 2006, n. 198 e successive modificazioni e integrazioni “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell’articolo 6 della legge 28 novembre 2005, n. 246”;

VISTO il vigente statuto comunale;

VISTA la deliberazione di Giunta Comunale n. 51 del 19/03/2018 di approvazione del Funzionigramma del Comune di Manfredonia nella quale è previsto quale organo di staff alle dirette dipendenze del Sindaco l’ufficio di “Comunicazione Istituzionale”.

VISTA la deliberazione di Giunta Comunale n. 80 del 19/04/2018 relativa all’ ordinamento degli uffici- organigramma del Comune di Manfredonia e Funzionigramma di modifica alla precedente di cui sopra.

VISTA la deliberazione di Giunta Comunale n. 100 del 24/05/2022 di approvazione del fabbisogno del personale e piano occupazionale 2022-2024 con la quale è stato demandato al Dirigente del Servizio Gestione Risorse Umane ogni adempimento necessario all’attuazione del provvedimento procedendo all’espletamento delle prove concorsuali, anche nelle more della suddetta autorizzazione ministeriale a cui è subordinato l’atto di assunzione.

VISTO il D.Lgs 165/2001;

VISTA la Determinazione dirigenziale n. 932 del 09/08/2022 con la quale è stata indetta la presente selezione e approvato lo schema di avviso pubblico;

SI RENDE NOTO

 che il Comune di Manfredonia intende procedere all’assunzione di n. 1 unità di personale Cat. D – posizione economica D1 – Istruttore Direttivo / Addetto Stampa (Comunicazione istituzionale) – in Staff al Sindaco (ex art. 90 D. Lgs. 267/2000) – per curricula ed eventuale colloquio mediante costituzione di apposito rapporto di lavoro a tempo pieno e determinato con scadenza pari al mandato del Sindaco.

1 – OGGETTO DELL’INCARICO

L’incarico consiste nell’espletamento dei compiti di “addetto alla comunicazione istituzionale” (ai sensi dell’art. 9 della legge 7 giugno 2000, n. 150), figura con compiti di diretta collaborazione con il Sindaco. L’addetto alla comunicazione istituzionale, la cui attività è in via prioritaria indirizzata ai mezzi di informazione di massa, sulla base delle direttive impartite dall’organo di vertice dell’amministrazione, cura i collegamenti con gli organi di informazione, assicurando il massimo grado di trasparenza, chiarezza e tempestività delle comunicazioni da fornire nelle materie di interesse dell’amministrazione.

L’incaricato dovrà impegnarsi, per tutta la durata del relativo incarico, a non esercitare attività nei settori radiotelevisivo, del giornalismo, della stampa e delle relazioni pubbliche, ai sensi dell’art. 9, comma 4 della legge n. 150/2000.

L’incarico avrà ad oggetto, in particolare, lo svolgimento delle seguenti attività:

  • esercitare compiti di diretta collaborazione con l’organo di vertice dell’Ente ai fini dei rapporti di carattere politico istituzionale con gli organi di informazione e con le realtà associative del territorio;
  • curare i collegamenti con gli organi di informazione, assicurando il massimo grado di trasparenza, chiarezza e tempestività delle comunicazioni da fornire nelle materie di interesse dell’amministrazione;
  • disporre di un servizio di redazione di comunicati riguardanti sia l’attività dell’amministrazione e del suo vertice istituzionale sia quella di informazione, promozione, lancio dei servizi;
  • disporre di un servizio che curi l’organizzazione di conferenze, incontri ed eventi stampa;
    realizzare una rassegna stampa quotidiana o periodica, anche attraverso strumenti informatici;
  • disporre di un piano organizzato di utilizzo dei social media;
  • disporre di una newsletter istituzionale o di altri prodotti editoriali, anche attraverso il costante aggiornamento dei profili social del Comune.

In particolare l’incaricato dovrà svolgere le seguenti attività:

➢ attività di supporto ai vertici dell’Amministrazione Comunale per la supervisione e scelta degli argomenti per l’informazione comunale;

➢ monitoraggio dei comunicati pubblicati, dei temi ed articoli di interesse per il Comune, nonché di rassegne stampa periodiche;

➢ valutazione delle notizie raccolte e predisposizione di articoli riguardanti quelle più significative;

➢ attività di ufficio stampa con particolare attenzione alle attività che vedono l’Amministrazione in qualità di promotore e organizzatore;

➢ predisposizione e diffusione di comunicati stampa e articoli riguardanti sia l’attività dell’amministrazione e del suo vertice istituzionale, sia quella di informazione, promozione e lancio dei servizi;

➢ redazione testi per il sito istituzionale del Comune;

➢ servizio di supporto alle Aree comunali per i rapporti con i media, organizzazione di conferenze stampa e realizzazione di cartelle stampa in occasione di eventi e manifestazioni comunali come inaugurazioni, convegni, commemorazioni, tavole rotonde;

➢ individuazione ed adozione, sulla base delle indicazioni dell’Amministrazione, di forme innovative di comunicazione che ne aumentino l’efficacia e la trasparenza;

➢ rapporti con giornalisti e operatori di testate giornalistiche, radiofoniche via web e televisive;

2 – TRATTAMENTO ECONOMICO

 L’inquadramento avverrà nella categoria giuridica D, posizione economica D1.

Il trattamento economico annuo è quello stabilito dalla vigente normativa contrattuale del Comparto Funzioni Locali. Il trattamento economico è soggetto alle ritenute di legge.

3 – DURATA DELL’INCARICO

 Il rapporto di lavoro, di natura temporanea, sarà regolato con contratto di lavoro a tempo pieno e determinato, ai sensi dell’art. 90 del D.Lgs 267/2000, di durata non oltre la scadenza del mandato elettivo del Sindaco in carica, fermo restando la condizione risolutiva di una possibile automatica scadenza anticipata del contratto di lavoro e dell’incarico nei casi previsti dalla legge.

L’incarico potrà essere revocato inoltre in qualunque momento, per i seguenti motivi:

∘ inosservanza delle direttive del Sindaco e mancato raggiungimento degli obiettivi assegnati;

∘ inadempienza grave e reiterata;

∘ pubblico interesse;

∘ in tutti i casi previsti dalla legge e dai Contratti Collettivi Nazionali – Funzioni Locali;

∘ nel caso in cui innovazioni del quadro normativo, in materia di personale e in materia finanziaria, possano determinare limitazioni o vincoli rilevanti che ne pregiudichino la prosecuzione.

 4 – REQUISITI DI ACCESSO ALLA SELEZIONE

Requisiti generali:

Il candidato dovrà possedere i requisiti per l’accesso al pubblico impiego ed in particolare:

  1. a) Cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;

I cittadini degli Stati membri della U.E. devono inoltre possedere i seguenti requisiti:

  • godere dei diritti civili e politici anche negli Stati d’appartenenza o di provenienza;
  • essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri

requisiti previsti per i cittadini della Repubblica Italiana;

  • avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
  1. b) età non inferiore ad anni 18;
  2. c) Godimento dei diritti civili e politici;
  3. d) idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del posto da ricoprire;
  4. e) per gli aspiranti di sesso maschile, nati entro il 31.12.1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi imposti dalla legge sul reclutamento militare;
  5. f) non avere riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso ovvero provvedimenti di interdizione che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  6. g) non aver subito condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro secondo del codice penale, ai sensi dell’art. 35 bis del D.Lgs 165/2001;
  7. h) l’inesistenza di provvedimenti di licenziamento, destituzione o dispensa dall’impiego presso pubbliche amministrazioni ovvero di decadenza derivante dall’aver conseguito la nomina mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
  8. i) Non trovarsi in una situazione di conflitto di interessi rispetto alle attività svolte e gli incarichi in essere;
  9. j) non trovarsi nelle ipotesi di incompatibilità ed inconferibilità previste nelle disposizioni di cui alla L. 190/2012 e al D. Lgs. n. 39/2013 e dal codice di comportamento del Comune di Manfredonia;
  10. k) Conoscenza di base della lingua inglese e padronanza nell’uso delle tecnologie informatiche;
  11. l) conoscenza dei principali strumenti di comunicazione 2.0 e social networking;
  12. m) possesso della patente di categoria B.

Requisiti specifici:

Iscrizione all’albo dei Pubblicisti o all’albo dei Giornalisti.

I requisiti generali e specifici per ottenere l’ammissione alla selezione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande.

 5 – MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

I soggetti interessati ed in possesso dei requisiti previsti dal presente avviso, possono presentare apposita domanda in carta semplice, redatta in formato libero.

La domanda di partecipazione alla procedura in oggetto dovrà pervenire al Comune di Manfredonia, entro il termine perentorio del 31/08/2022.

Il recapito potrà avvenire esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata, utilizzando documenti informatici in formato .pdf sottoscritti con firma digitale, al seguente indirizzo istituzionale: protocollo@comunemanfredonia.legalmail.it

LE DOMANDE PERVENUTE, PER QUALSIVOGLIA RAGIONE, OLTRE IL TERMINE DI SCADENZA, NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE.

Agli effetti dell’osservanza del termine stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione alla procedura, fa fede, la data di ricezione della stessa al sistema informatico comunale ovvero la data e l’ora di invio del messaggio di consegna.

Non saranno ammesse le domande pervenute oltre i termini sopra indicati, né le domande non recanti la sottoscrizione del candidato, né quelle da cui non si possano evincere le generalità del candidato.

 6 – CONTENUTO DELLA DOMANDA

Il candidato, con la domanda, è tenuto a dichiarare sotto la propria responsabilità, ai sensi degli artt. 46, 47 e 76 del D.P.R.. n. 445/2000, i dati anagrafici completi, la residenza, le informazioni di contatto, nonché;

  • il possesso dei requisiti generali e specifici previsti dal precedente art. 4 richiesti a pena di esclusione;
  • di aver letto l’informativa sul trattamento ed utilizzo dei dati personali, ai sensi del Regolamento 2016/679/UE (General Data Protection Regulation – GDPR) e del D.Lgs. n. 196/2003, come modificato dal D.Lgs. n. 101/2018, fornita con l’Avviso pubblicato;
  • l’accettazione incondizionata delle disposizioni di cui al presente avviso e delle disposizioni normative e regolamentari dallo stesso richiamate.

Alla domanda, debitamente sottoscritta, devono essere allegati, a pena di esclusione:

  1. copia di un documento di riconoscimento, in corso di validità;
  2. dettagliato curriculum formativo e professionale redatto secondo il modello europeo – debitamente datato e sottoscritto – che dovrà evidenziare chiaramente e specificamente i titoli di studio e formativi posseduti, le esperienze lavorative e professionali maturate dal candidato, con espressa indicazione della tipologia di attività prestata, dei relativi periodi e dei contenuti delle prestazioni rese, gli incarichi ricoperti ed i soggetti conferenti, le competenze e capacità professionali, nonché ogni altra informazione ritenuta utile a comprovare l’attitudine, le abilità e la preparazione dei candidati al posto oggetto di selezione. I titoli professionali e culturali posseduti, così come le esperienze lavorative e gli incarichi ricoperti devono essere esposti con la specifica e chiara indicazione di tutti gli elementi idonei a consentire la verifica di quanto dichiarato;

È in facoltà dei candidati allegare alla domanda ogni altra documentazione ritenuta utile ai fini di una migliore valutazione dei titoli posseduti in relazione agli ambiti di cui all’art. 2 del presente Avviso.

Le dichiarazioni rese e sottoscritte nella domanda di ammissione alla procedura e nel curriculum hanno valore di “dichiarazioni sostitutive di certificazione” ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 e di “dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà” ai sensi degli art. 47 del citato D.P.R. n. 445/2000. L’Amministrazione riserva di effettuare, in ogni momento, idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni contenute nella domanda, ai sensi dell’articolo 71 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, ai fini dell’accertamento dei requisiti richiesti. In merito, si rammenta che – ferme restando le conseguenze penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000 per le dichiarazioni mendaci, la falsità in atti e l’uso di atti falsi – qualora emerga da successivi controlli la non veridicità del contenuto delle autocertificazioni rese, il candidato decade dalla partecipazione alla selezione e dal conferimento dell’incarico (art. 75 del citato D.P.R.).

La partecipazione alla procedura comporta, per i candidati, l’accettazione incondizionata delle disposizioni di cui al presente avviso e delle disposizioni normative e regolamentari dallo stesso richiamate.

7 – MODALITA’ DI SELEZIONE ED AFFIDAMENTO INCARICO

 La scelta del candidato sarà effettuata direttamente dal Sindaco a suo insindacabile giudizio fra coloro che, in possesso dei requisiti richiesti, abbiano manifestato interesse mediante presentazione di formale domanda con allegato curriculum. Il Sindaco sceglierà il nominativo cui affidare l’incarico, adottando apposito provvedimento, sulla base delle esperienze professionali maturate in rapporto al contenuto dell’incarico da assegnare, accertando il grado di aderenza delle conoscenze, delle capacità e delle attitudini professionali possedute dal candidato in funzione della figura professionale ricercata, ed in particolare la scelta sarà effettuata in base ai seguenti criteri:

  • esperienze di servizio e professionali connesse alla posizione da coprire;
  • capacità di relazione e predisposizione a lavorare in posizione di staff all’interno di un team di collaboratori.

È facoltà del Sindaco, ai fini della propria scelta, sottoporre uno o più candidati ad un colloquio di approfondimento, volto a valutare l’esperienza e le qualità professionali possedute per il posto da ricoprire.

La valutazione operata ad esito della selezione condotta è intesa esclusivamente ad individuare il candidato più idoneo a ricoprire l’incarico di cui al presente avviso e pertanto non dà luogo alla formazione di alcuna graduatoria di merito. Inoltre la selezione per il conferimento dell’incarico in argomento non assume caratteristiche concorsuali e non determina alcun diritto al posto da ricoprire.

L’acquisizione delle candidature non comporterà alcun obbligo specifico da parte del Comune di Manfredonia, né comporterà l’attribuzione di alcun diritto dei candidati in ordine all’eventuale assunzione.

E’ fatta salva la facoltà di non procedere alla nomina nel caso in cui le candidature pervenute, non siano ritenute rispondenti alla professionalità ricercata, senza che gli interessati possano avanzare alcuna pretesa o diritto.

8 – TRATTAMENTO DATI PERSONALI (INFORMATIVA) 

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali 2016/679 e del D. Lgs. n. 196/2003 e successive modificazioni ed integrazioni, per le parti compatibili, i dati personali forniti dai candidati o acquisiti d’ufficio saranno raccolti presso il Servizio Risorse Umane e Organizzazione del Comune e saranno trattati, anche con procedure informatizzate, nel rispetto della citata normativa, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza degli stessi, da parte degli incaricati dei competenti Uffici dell’amministrazione comunale, per le finalità connesse e strumentali all’espletamento della procedura selettiva ed alla eventuale successiva stipulazione del disciplinare d’incarico. I dati personali saranno conservati per tutto il tempo in cui il procedimento può produrre effetti e, in ogni caso, per il periodo di tempo previsto dalle disposizioni in materia di conservazione degli atti e dei documenti amministrativi.

I dati medesimi potranno essere comunicati ad altri soggetti, per le finalità di gestione degli aspetti connessi alla stipulazione del disciplinare d’incarico, e diffusi, nel rispetto dei principi di pertinenza e non eccedenza, mediante pubblicazione di elenchi all’Albo Pretorio on-line e sul sito istituzionale del Comune, sezione Amministrazione Trasparente, sottosezione di primo livello Concorsi ed Avvisi.

I dati potranno, inoltre, essere sottoposti ad accesso da parte di coloro che siano portatori di un interesse, ai sensi dell’art. 22 della Legge n. 241/90.

Ai sensi della normativa citata i candidati hanno diritto ad accedere ai dati che li riguardano e di chiederne, nel rispetto delle disposizioni e dei termini inerenti alla procedura, la rettifica o la limitazione del trattamento, l’aggiornamento, se incompleti o erronei, e la cancellazione se ne sussistono i presupposti. All’interessato/a è riservata, inoltre, la facoltà di opporsi al trattamento dei dati personali e di presentare reclamo al Garante in caso di violazione dei propri dati personali (art. 77 del Reg. UE 2016/679).

La revoca del consenso è efficace dal momento in cui essa è esercitata, restando la liceità del trattamento in precedenza effettuato.

Titolare del trattamento è il Comune di Manfredonia.

 9 – DISPOSIZIONI GENERALI

Per quanto non espressamente pattuito, il rapporto di lavoro sarà regolato dalle clausole del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto, di volta in volta vigente, e del Contratto Collettivo Decentrato Integrativo vigente, nonché dalle norme regolamentari contenute nel vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi del Comune di Manfredonia.

L’Amministrazione si riserva di richiedere, al momento dell’assunzione, ogni ulteriore dichiarazione, documentazione o certificazione riguardante le notizie indicate nella domanda e nel curriculum, nonché i requisiti prescritti per l’ammissione al pubblico impiego.

L’Amministrazione si riserva il diritto di prorogare o di riaprire i termini di presentazione delle domande, ovvero di modificare o eventualmente revocare il presente avviso di selezione, a suo insindacabile giudizio, quando l’interesse pubblico lo richieda o in dipendenza di sopravvenute e diverse esigenze organizzative, ovvero quando ciò si renda necessario o opportuno sulla base di disposizioni di legge o contrattuali

L’Amministrazione comunale garantisce la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro.

Il presente avviso di selezione costituisce lex specialis e pertanto la partecipazione comporta

implicitamente l’accettazione senza riserva alcuna di tutte le disposizioni ivi contenute.

Per quanto non espressamente previsto nel presente avviso si fa riferimento a quanto disposto dalla normativa vigente in materia e dagli specifici Regolamenti comunali vigenti

L’individuazione del candidato idoneo avverrà con provvedimento monocratico del Sindaco.

Il presente avviso è pubblicato all’Albo Pretorio Informatico del Comune di Manfredonia, nonché sul sito istituzionale dell’Ente – Home Page – Sezione Amministrazione Trasparente in “Concorsi” ed “Avvisi”.

Responsabile del procedimento è il sottoscritto Dirigente.

Manfredonia, lì 09/08/2022

IL DIRIGENTE RISORSE UMANE

Allegati

Piazza del Popolo

Avviso pubblico per il conferimento di un incarico ai sensi dell’art. 90 del D.lgs 267/2000 di “Addetto all’Ufficio di Gabinetto in Staff al Sindaco” – Profilo di Istruttore Direttivo Amministrativo. Categoria D – Posizione Economica D1 – A tempo parziale (18 ore settimanali)

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO AI SENSI DELL’ART. 90 DEL D.LGS 267/2000 DI ADDETTO ALL’UFFICIO DI GABINETTO IN STAFF AL SINDACO – PROFILO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO. CATEGORIA D – POSIZIONE ECONOMICA D1 – A TEMPO PARZIALE (18 ORE SETTIMANALI)

 Data di Scadenza: 31/08/2022

 

VISTI:

  • l’ art. 90 del D.lgs 18 agosto 2000 n. 267 rubricato: “Uffici di supporto agli organi di direzione politica” ;
  • la legge 7 giugno 2000 n. 150 avente ad oggetto: “Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni”;
  • l’art. 57 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001 n. 165, per effetto dei quali il Comune garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro;
  • la Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 7 febbraio 2002 “Attività di comunicazione delle pubbliche amministrazioni”;
  • il D.Lgs 11 aprile 2006, n. 198 e successive modificazioni e integrazioni “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell’articolo 6 della legge 28 novembre 2005, n. 246”;

VISTO il vigente statuto comunale;

VISTA la deliberazione di Giunta Comunale n. 51 del 19/03/2018di approvazione del Funzionigramma del Comune di Manfredonia nella quale è previsto quale organo di staff alle dirette dipendenze del Sindaco l’ufficio di “Gabinetto del Sindaco” il quale ha l’esclusivo compito di segreteria e di raccordo amministrativo-politico secondo gli indirizzi generali del Sindaco che, in particolare, provvede:

  • All’organizzazione e gestione delle attività e beni strumentali che fanno capo al Sindaco, quale organo di rappresentanza del Comune, ivi compresa la liquidazione delle missioni;
  • Alla cura del cerimoniale, nonché della distribuzione della posta in arrivo ed in partenza di interesse del Sindaco, compreso la posta riservata, le notifiche al Sindaco, ecc.;
  • Alla cura dei rapporti con Presidente del Consiglio, Consiglieri, Assessori, Capi gruppo, Commissioni, Dirigenti, Consulenti del Sindaco, Enti, Cittadini, Organizzazioni di categoria, ecc..

VISTA la deliberazione di Giunta Comunale n. 80 del 19/04/2018 relativa all’ ordinamento degli uffici- organigramma del Comune di Manfredonia e Funzionigramma di modifica alla precedente di cui sopra.

VISTA la deliberazione di Giunta Comunale n. 100 del 24/05/2022 di approvazione del fabbisogno del personale e piano occupazionale 2022-2024 con la quale è stato demandato al Dirigente del Servizio Gestione Risorse Umane ogni adempimento necessario all’attuazione del provvedimento procedendo all’espletamento delle prove concorsuali, anche nelle more della suddetta autorizzazione ministeriale a cui è subordinato l’atto di assunzione.

VISTO il D.Lgs 165/2001;

VISTA la Determinazione dirigenziale n. 932 del 09/08/2022 con la quale è stata indetta la presente selezione e approvato lo schema di avviso pubblico;

SI RENDE NOTO

 che il Comune di Manfredonia intende procedere all’assunzione di n. 1 unità di personale Cat. D – posizione economica D1 – Istruttore Direttivo / Addetto al gabinetto del Sindaco – in Staff al Sindaco (ex art. 90 D. Lgs. 267/2000) – per curricula ed eventuale colloquio mediante costituzione di apposito rapporto di lavoro subordinato a tempo parziale (18 ore settimanali) con scadenza pari al mandato del Sindaco.

1 – OGGETTO DELL’INCARICO

L’incarico consiste nell’espletamento dei compiti di “addetto al gabinetto del Sindaco”, figura con compiti di diretta collaborazione con il Sindaco. L’incarico avrà ad oggetto, in particolare, lo svolgimento delle seguenti attività:

  • esercitare compiti di diretta collaborazione con l’organo di vertice dell’Ente ai fini dei rapporti di carattere politico istituzionale con gli organi politici di vertice.
  • organizzare e gestire le attività e beni strumentali che fanno capo al Sindaco, quale organo di rappresentanza del Comune, ivi compresa la liquidazione delle missioni;
  • provvedere alla .cura del cerimoniale, nonché della distribuzione della posta in arrivo ed in partenza di interesse del Sindaco, compreso la posta riservata, le notifiche al Sindaco, ecc.;
  • Alla cura dei rapporti con Presidente del Consiglio, Consiglieri, Assessori, Capi gruppo, Commissioni, Dirigenti, Consulenti del Sindaco, Enti, Cittadini, Organizzazioni di categoria, ecc..

 

2 – TRATTAMENTO ECONOMICO

 L’inquadramento avverrà nella categoria giuridica D, posizione economica D1.

Il trattamento economico annuo è quello stabilito dalla vigente normativa contrattuale del Comparto Funzioni Locali.

Il trattamento economico è soggetto alle ritenute di legge.

3 – DURATA DELL’INCARICO

 Il rapporto di lavoro, a tempo parziale e di natura temporanea, sarà regolato con contratto di lavoro part time e determinato, ai sensi dell’art. 90 del D.Lgs 267/2000, di durata non oltre la scadenza del mandato elettivo del Sindaco in carica, fermo restando la condizione risolutiva di una possibile automatica scadenza anticipata del contratto di lavoro e dell’incarico nei casi previsti dalla legge.

L’incarico potrà essere revocato inoltre in qualunque momento, per i seguenti motivi:

∘ inosservanza delle direttive del Sindaco e mancato raggiungimento degli obiettivi assegnati;

∘ inadempienza grave e reiterata;

∘ pubblico interesse;

∘ in tutti i casi previsti dalla legge e dai Contratti Collettivi Nazionali – Funzioni Locali;

∘ nel caso in cui innovazioni del quadro normativo, in materia di personale e in materia finanziaria, possano determinare limitazioni o vincoli rilevanti che ne pregiudichino la prosecuzione.

 4 – REQUISITI DI ACCESSO ALLA SELEZIONE

Requisiti generali:

Il candidato dovrà possedere i requisiti per l’accesso al pubblico impiego ed in particolare:

  1. a) Cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;

I cittadini degli Stati membri della U.E. devono inoltre possedere i seguenti requisiti:

  • godere dei diritti civili e politici anche negli Stati d’appartenenza o di provenienza;
  • essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri

requisiti previsti per i cittadini della Repubblica Italiana;

  • avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
  1. b) età non inferiore ad anni 18;
  2. c) Godimento dei diritti civili e politici;
  3. d) idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del posto da ricoprire;
  4. e) per gli aspiranti di sesso maschile, nati entro il 31.12.1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi imposti dalla legge sul reclutamento militare;
  5. f) non avere riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso ovvero provvedimenti di interdizione che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  6. g) non aver subito condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro secondo del codice penale, ai sensi dell’art. 35 bis del D.Lgs 165/2001;
  7. h) l’inesistenza di provvedimenti di licenziamento, destituzione o dispensa dall’impiego presso pubbliche amministrazioni ovvero di decadenza derivante dall’aver conseguito la nomina mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
  8. i) Non trovarsi in una situazione di conflitto di interessi rispetto alle attività svolte e gli incarichi in essere;
  9. j) non trovarsi nelle ipotesi di incompatibilità ed inconferibilità previste nelle disposizioni di cui alla L. 190/2012 e al D. Lgs. n. 39/2013 e dal codice di comportamento del Comune di Manfredonia;
  10. k) Conoscenza di base della lingua inglese e padronanza nell’uso delle tecnologie informatiche;
  11. l) conoscenza dei principali strumenti di comunicazione 2.0 e social networking;
  12. m) possesso della patente di categoria B.

Requisiti specifici:

1) possesso del diploma di laurea (vecchio ordinamento) o laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM).

I requisiti generali e specifici per ottenere l’ammissione alla selezione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande.

 5 – MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

I soggetti interessati ed in possesso dei requisiti previsti dal presente avviso, possono presentare apposita domanda in carta semplice, redatta in formato libero.

La domanda di partecipazione alla procedura in oggetto dovrà pervenire al Comune di Manfredonia, entro il termine perentorio del 31/08/2022.

Il recapito potrà avvenire esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata, utilizzando documenti informatici in formato .pdf sottoscritti con firma digitale, al seguente indirizzo istituzionale: protocollo@comunemanfredonia.legalmail.it

LE DOMANDE PERVENUTE, PER QUALSIVOGLIA RAGIONE, OLTRE IL TERMINE DI SCADENZA, NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE.

Agli effetti dell’osservanza del termine stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione alla procedura, fa fede, la data di ricezione della stessa al sistema informatico comunale ovvero la data e l’ora di invio del messaggio di consegna.

Non saranno ammesse le domande pervenute oltre i termini sopra indicati, né le domande non recanti la sottoscrizione del candidato, né quelle da cui non si possano evincere le generalità del candidato.

 6 – CONTENUTO DELLA DOMANDA

Il candidato, con la domanda, è tenuto a dichiarare sotto la propria responsabilità, ai sensi degli artt. 46, 47 e 76 del D.P.R.. n. 445/2000, i dati anagrafici completi, la residenza, le informazioni di contatto, nonché;

  • il possesso dei requisiti generali e specifici previsti dal precedente art. 4 richiesti a pena di esclusione;
  • di aver letto l’informativa sul trattamento ed utilizzo dei dati personali, ai sensi del Regolamento 2016/679/UE (General Data Protection Regulation – GDPR) e del D.Lgs. n. 196/2003, come modificato dal D.Lgs. n. 101/2018, fornita con l’Avviso pubblicato;
  • l’accettazione incondizionata delle disposizioni di cui al presente avviso e delle disposizioni normative e regolamentari dallo stesso richiamate.

Alla domanda, debitamente sottoscritta, devono essere allegati, a pena di esclusione:

  1. copia di un documento di riconoscimento, in corso di validità;
  2. dettagliato curriculum formativo e professionale redatto secondo il modello europeo – debitamente datato e sottoscritto – che dovrà evidenziare chiaramente e specificamente i titoli di studio e formativi posseduti, le esperienze lavorative e professionali maturate dal candidato, con espressa indicazione della tipologia di attività prestata, dei relativi periodi e dei contenuti delle prestazioni rese, gli incarichi ricoperti ed i soggetti conferenti, le competenze e capacità professionali, nonché ogni altra informazione ritenuta utile a comprovare l’attitudine, le abilità e la preparazione dei candidati al posto oggetto di selezione. I titoli professionali e culturali posseduti, così come le esperienze lavorative e gli incarichi ricoperti, devono essere esposti con la specifica e chiara indicazione di tutti gli elementi idonei a consentire la verifica di quanto dichiarato;

È in facoltà dei candidati allegare alla domanda ogni altra documentazione ritenuta utile ai fini di una migliore valutazione dei titoli posseduti in relazione agli ambiti di cui all’art. 2 del presente Avviso.

Le dichiarazioni rese e sottoscritte nella domanda di ammissione alla procedura e nel curriculum hanno valore di “dichiarazioni sostitutive di certificazione” ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 e di “dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà” ai sensi degli art. 47 del citato D.P.R. n. 445/2000. L’Amministrazione riserva di effettuare, in ogni momento, idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni contenute nella domanda, ai sensi dell’articolo 71 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, ai fini dell’accertamento dei requisiti richiesti. In merito, si rammenta che – ferme restando le conseguenze penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000 per le dichiarazioni mendaci, la falsità in atti e l’uso di atti falsi – qualora emerga da successivi controlli la non veridicità del contenuto delle autocertificazioni rese, il candidato decade dalla partecipazione alla selezione e dal conferimento dell’incarico (art. 75 del citato D.P.R.).

La partecipazione alla procedura comporta, per i candidati, l’accettazione incondizionata delle disposizioni di cui al presente avviso e delle disposizioni normative e regolamentari dallo stesso richiamate.

7 – MODALITA’ DI SELEZIONE ED AFFIDAMENTO INCARICO

 La scelta del candidato sarà effettuata direttamente dal Sindaco a suo insindacabile giudizio fra coloro che, in possesso dei requisiti richiesti, abbiano manifestato interesse mediante presentazione di formale domanda con allegato curriculum. Il Sindaco sceglierà il nominativo cui affidare l’incarico, adottando apposito provvedimento, sulla base delle esperienze professionali maturate in rapporto al contenuto dell’incarico da assegnare, accertando il grado di aderenza delle conoscenze, delle capacità e delle attitudini professionali possedute dal candidato in funzione della figura professionale ricercata, ed in particolare la scelta sarà effettuata in base ai seguenti criteri:

  • esperienze di servizio e professionali connesse alla posizione da coprire;
  • capacità di relazione e predisposizione a lavorare in posizione di staff all’interno di un team di collaboratori.

È facoltà del Sindaco, ai fini della propria scelta, sottoporre uno o più candidati ad un colloquio di approfondimento, volto a valutare l’esperienza e le qualità professionali possedute per il posto da ricoprire.

La valutazione operata ad esito della selezione condotta è intesa esclusivamente ad individuare il candidato più idoneo a ricoprire l’incarico di cui al presente avviso e pertanto non dà luogo alla formazione di alcuna graduatoria di merito. Inoltre la selezione per il conferimento dell’incarico in argomento non assume caratteristiche concorsuali e non determina alcun diritto al posto da ricoprire.

L’acquisizione delle candidature non comporterà alcun obbligo specifico da parte del Comune di Manfredonia, né comporterà l’attribuzione di alcun diritto dei candidati in ordine all’eventuale assunzione.

E’ fatta salva la facoltà di non procedere alla nomina nel caso in cui le candidature pervenute, non siano ritenute rispondenti alla professionalità ricercata, senza che gli interessati possano avanzare alcuna pretesa o diritto.

8 – TRATTAMENTO DATI PERSONALI (INFORMATIVA) 

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali 2016/679 e del D. Lgs. n. 196/2003 e successive modificazioni ed integrazioni, per le parti compatibili, i dati personali forniti dai candidati o acquisiti d’ufficio saranno raccolti presso il Servizio Risorse Umane e Organizzazione del Comune e saranno trattati, anche con procedure informatizzate, nel rispetto della citata normativa, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza degli stessi, da parte degli incaricati dei competenti Uffici dell’amministrazione comunale, per le finalità connesse e strumentali all’espletamento della procedura selettiva ed alla eventuale successiva stipulazione del disciplinare d’incarico. I dati personali saranno conservati per tutto il tempo in cui il procedimento può produrre effetti e, in ogni caso, per il periodo di tempo previsto dalle disposizioni in materia di conservazione degli atti e dei documenti amministrativi.

I dati medesimi potranno essere comunicati ad altri soggetti, per le finalità di gestione degli aspetti connessi alla stipulazione del disciplinare d’incarico, e diffusi, nel rispetto dei principi di pertinenza e non eccedenza, mediante pubblicazione di elenchi all’Albo Pretorio on-line e sul sito istituzionale del Comune, sezione Amministrazione Trasparente, sottosezione di primo livello Concorsi ed Avvisi.

I dati potranno, inoltre, essere sottoposti ad accesso da parte di coloro che siano portatori di un interesse, ai sensi dell’art. 22 della Legge n. 241/90.

Ai sensi della normativa citata i candidati hanno diritto ad accedere ai dati che li riguardano e di chiederne, nel rispetto delle disposizioni e dei termini inerenti alla procedura, la rettifica o la limitazione del trattamento, l’aggiornamento, se incompleti o erronei, e la cancellazione se ne sussistono i presupposti. All’interessato/a è riservata, inoltre, la facoltà di opporsi al trattamento dei dati personali e di presentare reclamo al Garante in caso di violazione dei propri dati personali (art. 77 del Reg. UE 2016/679).

La revoca del consenso è efficace dal momento in cui essa è esercitata, restando la liceità del trattamento in precedenza effettuato.

Titolare del trattamento è il Comune di Manfredonia.

9 – DISPOSIZIONI GENERALI

Per quanto non espressamente pattuito, il rapporto di lavoro sarà regolato dalle clausole del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto, di volta in volta vigente, e del Contratto Collettivo Decentrato Integrativo vigente, nonché dalle norme regolamentari contenute nel vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi del Comune di Manfredonia.

L’Amministrazione si riserva di richiedere, al momento dell’assunzione, ogni ulteriore dichiarazione, documentazione o certificazione riguardante le notizie indicate nella domanda e nel curriculum, nonché i requisiti prescritti per l’ammissione al pubblico impiego.

L’Amministrazione si riserva il diritto di prorogare o di riaprire i termini di presentazione delle domande, ovvero di modificare o eventualmente revocare il presente avviso di selezione, a suo insindacabile giudizio, quando l’interesse pubblico lo richieda o in dipendenza di sopravvenute e diverse esigenze organizzative, ovvero quando ciò si renda necessario o opportuno sulla base di disposizioni di legge o contrattuali

L’Amministrazione comunale garantisce la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro.

Il presente avviso di selezione costituisce lex specialis e pertanto la partecipazione comporta

implicitamente l’accettazione senza riserva alcuna di tutte le disposizioni ivi contenute.

Per quanto non espressamente previsto nel presente avviso si fa riferimento a quanto disposto dalla normativa vigente in materia e dagli specifici Regolamenti comunali vigenti

L’individuazione del candidato idoneo avverrà con provvedimento monocratico del Sindaco.

Il presente avviso è pubblicato all’Albo Pretorio Informatico del Comune di Manfredonia, nonché sul sito istituzionale dell’Ente – Home Page – Sezione Amministrazione Trasparente in “Concorsi” ed “Avvisi”.

Responsabile del procedimento è il sottoscritto Dirigente.

Manfredonia, lì 09/08/2022

IL DIRIGENTE RISORSE UMANE

Allegati

Avviso interno per i dipendenti di categoria “D” del Comune di Manfredonia in servizio a tempo indeterminato per l’acquisizione di manifestazione di interesse alla mobilità interna per la copertura di un posto di istruttore direttivo Cat. D presso l’Ufficio del Giudice di Pace

Personale non a tempo indeterminato anno 2022

PERSONALE CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO ANNO 2022

Data contratto Contraente

Oggetto contratto

 

Qualifica / Profilo professionale Durata contratto Tipologia contratto Area professionale
17/01/2022 Leva Caterina Funzionario esperto gestione, rendicontazione e controllo Anni 3 A tempo pieno Amministrativa
Piazza del Popolo

Selezione per la stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili – Avviso per la fissazione delle date ed orario delle prove

 

Selezione per la stabilizzazione tramite procedura concorsuale riservata, per esami, per la copertura a tempo parziale ed indeterminato di n. 22 posti profilo professionale “Addetto Amministrativo” Cat. B profilo professionale B/1 – Fissazione date ed orario delle prove

Selezione per la stabilizzazione tramite procedura concorsuale riservata, per esami, per la copertura a tempo parziale ed indeterminato di n. 63 posti profilo professionale “Operaio” Cat. B, profilo professionale B/1 – Fissazione date ed orario delle prove

Chiostro Palazzo San Domenico

AVVISO PUBBLICO PER LA PROVA SELETTIVA RISERVATA PER LA VERIFICA DELLA IDONEITA’ PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO PART TIME N. 12 ORE DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI

AVVISO PUBBLICO PER LA PROVA SELETTIVA RISERVATA PER LA VERIFICA DELLA IDONEITA’ PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO  PART TIME N. 12 ORE DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI DI CUI ALL’ARTICOLO 2, COMMA 1, DEL DECRETO LEGISLATIVO 28 FEBBRAIO 2000, N. 81 OGGETTO DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI RECANTE RIPARTO DELLE RISORSE DI CUI ALL’ARTICOLO 1, COMMA 1156, LETTERA G -BIS) DELLA LEGGE N. 296/2006 E ART. 1 COMMA 26 BIS DEL D.L. 228/2021 CONVERTITO IN L. 15/2022.

 

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO “GESTIONE DELLE RISORSE UMANE”

 

Premesso che la Commissione per l’attuazione del progetto RIPAM ha approvato l’Avviso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato dei lavoratori socialmente utili di cui all’articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 28 febbraio 2000, n. 81 oggetto del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri recante riparto delle risorse di cui all’articolo 1, comma 1156, lettera g -bis) della legge n. 296/2006 (articolo 1, comma 497, della legge n. 160 del 2019);

Atteso che tale avviso prevede che:

  • la procedura selettiva, svolta dalle amministrazioni del comma 1 secondo le modalità previste dal presente avviso, è riservata ai lavoratori di cui all’articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 28 febbraio 2000, n. 81 utilizzati dall’amministrazione che adotta l’avviso pubblico di selezione che hanno la professionalità richiesta, in relazione all’esperienza effettivamente maturata;
  • le amministrazioni di cui al comma 1 adottano avvisi pubblici di selezione da concludere tempestivamente con le relative assunzioni a tempo indeterminato, anche ai fini dell’articolo articolo 1, comma 495, della legge 160 del 2019, con l’indicazione dei requisiti descritti all’art. 1, comma 3 dell’avviso;
  • per il reclutamento delle qualifiche e profili per i quali è richiesto il solo requisito della scuola dell’obbligo la selezione sarà espletata in base alla procedura che si articola attraverso le seguenti fasi:
  • prova di idoneità consistente nello svolgimento di una prova pratica attitudinale, mediante colloquio, volta ad accertare l’idoneità dei candidati a svolgere le mansioni del profilo professionale di inquadramento. La prova tenderà ad accertare esclusivamente l’idoneità del candidato a svolgere le relative mansioni e non comporterà valutazione comparativa;
  • la commissione esaminatrice redigerà l’elenco con l’indicazione dell’idoneità o della non idoneità;
  • i primi classificati nell’ambito dell’elenco in numero pari ai posti disponibili saranno nominati vincitori e assunti a tempo indeterminato, secondo quanto previsto nell’avviso pubblico adottato dall’amministrazione interessata;
  • Vista la determinazione n. 1637 del 21.12.2020 che ha approvato l’avviso di selezione per n. 15 posti, come da delibera 167/2020 della Commissione Straordinaria con I poteri della Giunta Comunale;
  • Vista la determinazione n. 462 del 22.04.2021 di approvazione della procedura di selezione ed elenco degli idonei ed elenco dei lavoratori da stabilizzare;
  • Visto l’art. 1 comma 26 bis del D.L. 30.12.2021, n. 228, convertito in L.25.02.2022, n. 15 il quale ha previsto che il termine, già fissato per il 31.07.2021, per la conclusione delle procedure per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili, viene spostato al 31.03.2022, con la proroga anche della facoltà di assunzione in soprannumero rispetto alla dotazione organica, esonero dai vincoli assunzionali e partecipazione finanziaria statale di € 9.296,22 per ogni assunzione a tempo indeterminato;
  • Rilevato che tali assunzioni sono effettuate in soprannumero alla dotazione organica, al di fuori dei vincoli assunzionali previsti per le altre assunzioni ordinarie e non incidono sulla spesa per il personale a carico del comune, ma trovano copertura esclusivamente nelle risorse finanziarie extra comunali assegnate a tale scopo e che, pertanto, comportano soltanto assunzioni soprannumerarie alla dotazione organica con limitazione ad un impiego orario conforme e corrispondente all’ammontare del contributo finanziario concesso, di n. 12 ore settimanali e correlato alla intera vita lavorativa del soggetto interessato dalla stabilizzazione in questione;

Vista la deliberazione n. 37 del 04.03.2022 della Giunta Comunale che ha disposto di:

– avviare nuovo procedimento di stabilizzazione, riservato ai 115 lavoratori socialmente utili in servizio presso il Comune di Manfredonia, non già oggetto della precedente procedura di stabilizzazione, secondo la relativa graduatoria regionale, assegnataria del contributo di € 139.443,30 nel rispetto dell’avviso pubblico della Commissione per l’attuazione del progetto RIPAM per l’assunzione a tempo indeterminato  dei  lavoratori  socialmente  utili  di  cui all’articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 28 febbraio 2000, n. 81 oggetto del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri recante riparto delle risorse di cui all’articolo 1, comma 1156, lettera g -bis ) della legge n. 296/2006 (articolo 1, comma 497, della legge n. 160 del 2019), precisando che tale procedura selettiva concerne i lavoratori non già dichiarati idonei nella precedente analoga selezione di cui all’avviso del dicembre 2020, seppur non compresi nei 15 coperti dal citato contributo ministeriale;

  1. – dare atto che il presente processo di stabilizzazione comprende l’intera platea di lavoratori socialmente utili in servizio presso il Comune di Manfredonia (n. 115 unità) e concerne il procedimento per la assunzione di n. 115 lavoratori socialmente utili quali dipendenti comunali, in sovrannumero, a tempo indeterminato, a part time per 12 ore settimanali, posti Cat. B1, n. 52 posti profilo professionale “addetto amministrativo”, come lavoratore che nel campo amministrativo provvede alla redazione di atti e provvedimenti utilizzando il software grafico, fogli elettronici e sistemi di videoscrittura nonché alla spedizione di atti, anche in via telematica, alla gestione della posta in arrivo e in partenza. Collabora, inoltre, alla gestione degli archivi e degli schedari ed all’organizzazione di viaggi e riunione attività similari, e n. 63 posti profilo professionale “operaio” come lavoratore che possiede buone conoscenze ed un discreto grado di esperienza diretta nelle mansioni che hanno contenuto di tipo operativo, con responsabilità di risultati parziali rispetto a più ampi processi produttivi, con discreta complessità dei problemi da affrontare e discreta ampiezza delle soluzioni possibili. Ha relazioni organizzative interne di tipo semplice anche tra più soggetti interagenti, relazioni esterne di tipo indiretto e formale mentre quelle con l’utenza sono di natura diretta. Provvede all’esecuzione di operazioni tecnico-manuali di tipo specialistico quali installazione, montaggio, controllo, riparazione ed utilizzo di apparecchiature, attrezzature, arredi, automezzi ed impianti, messa a dimora del verde pubblico, manutenzione ordinaria degli stessi, conduzione di motomezzi, automezzi e macchine operatrici per il trasporto di materiali e/o persone. Possono essere richieste specifiche abilitazioni o patenti”.

 

Dare atto che, essendo il Comune di Manfredonia in Piano di Riequilibrio, le assunzioni di cui al punto precedente sono condizionate dall’ottenimento della autorizzazione della Commissione Ministeriale di cui all’art. 259, comma 7 del D.Lgs. 267/2000 (COSFEL) secondo le relative determinazioni;

-Dare atto che, in ogni caso, tali stabilizzazioni sono ammesse a condizione che i soggetti interessati siano in possesso dei requisiti per l’acquisizione dello status di dipendente pubblico ed abbiano superato apposita prova selettiva di idoneità e che al riguardo si rende necessario effettuare urgente nuova procedura per la verifica di idoneità di tutti i lavoratori socialmente utili, non già risultati idonei nella precedente tornata di cui all’avviso di selezione del dicembre 2020 risultati nel numero di 30 idonei;

Dato atto che con determinazione n. 243 del 07.03.2022 è stato approvato lo schema del presente avviso pubblico;

Richiamata la deliberazione della Commissione straordinaria, adottata con i poteri della giunta comunale, n. 167 del 24/11/2020, con la quale ha espresso i seguenti indirizzi finalizzati alla ricognizione sul portale “mobilita.gov.it” dei posti disponibili per l’assunzione a tempo indeterminato di n. 15 lavoratori socialmente utili di cui all’articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 28 febbraio 2000, n. 81, giusta nota del 17/11/2020 a firma del Capo Dipartimento alle PA, pubblicata sul sito internet del Dipartimento della Funzione pubblica:

Visto il Decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni ed integrazioni, recante norme sull’accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi;

Visto il D.Lgs. n. 165/2001;

Visto il D.Lgs. 75/2017;

Visto l’articolo 1, commi 446 e ss., della legge 30 dicembre 2018, n. 145, recante «Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021»;

Visto l’articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 28 febbraio 2000, n. 81, recante «Integrazioni e modifiche della disciplina dei lavori socialmente utili, a norma dell’articolo 45, comma 2, della legge 17 maggio 1999, n. 144»;

Visto il vigente Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del personale non dirigente del comparto funzioni locali;

Visto il Testo Unico delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali approvato con D.Lgs. n. 267/2000;

RENDE NOTO

Art. 1

(Indizione della procedura e riserva dei posti)

  1. È indetta una procedura concorsuale riservata alla platea degli LSU in carico presso questo Ente, per verifica idoneità, ai fini della copertura a tempo parziale (12 ore settimanali) ed indeterminato di n. 85 posti di cat. B di cui n. 22 posti con profilo professionale di “addetto amministrativo” equivalente a “lavoratore che nel campo amministrativo provvede alla redazione di atti e provvedimenti utilizzando il software grafico, fogli elettronici e sistemi di videoscrittura nonché alla spedizione di atti anche in via telematica, alla gestione della posta in arrivo e in partenza. Collabora, inoltre, alla gestione degli archivi e degli schedari ed all’organizzazione di viaggi e riunioni e attività simili e n. 63 posti con profilo professionale di “operaio” come lavoratore che possiede buone conoscenze ed un discreto grado di esperienza diretta nelle mansioni che hanno contenuto di tipo operativo, con responsabilità di risultati parziali rispetto a più ampi processi produttivi, con discreta complessità dei problemi da affrontare e discreta ampiezza delle soluzioni possibili. Ha relazioni organizzative interne di tipo semplice anche tra più soggetti interagenti, relazioni esterne di tipo indiretto e formale mentre quelle con l’utenza sono di natura diretta. Provvede all’esecuzione di operazioni tecnico-manuali di tipo specialistico quali installazione, montaggio, controllo, riparazione ed utilizzo di apparecchiature, attrezzature, arredi, automezzi ed impianti, messa a dimora del verde pubblico, manutenzione ordinaria degli stessi, conduzione di motomezzi, automezzi e macchine operatrici per il trasporto di materiali e/o persone. Possono essere richieste specifiche abilitazioni o patenti”.

 

  1. I posti per i quali si effettua la presente selezione di idoneità(n. 85) sono riservati alla stabilizzazione di personale, del bacino ex LSU di cui all’articolo 2 comma 1° del D. Lgs 28.02.200, n. 81 utilizzati dal Comune di Manfredonia, ad integrazione dei 15 posti già autorizzati dal Ministero Funzione Pubblica con precedenti atti di cui in premessa ed al netto degli ulteriori n. 15 idonei di cui alla determinazione n. 462 del 22 aprile 2021, rettificata con determinazione n. 508 del 12.05.2021.
  2. La procedura è espletata con urgenza in relazione ai termini previsti ed imposti dalla Legge citata e dall’avviso di cui innanzi ed è comunque sottoposta alla autorizzazione del Ministero dell’Interno (COSFEL) in relazione a quanto previsto all’art. 259, co. 7 del TUEL, oltre che alla effettiva nuova autorizzazione del Dipartimento Funzione Pubblica ed assegnazione delle relative risorse finanziarie, integrative di quanto già concesso per le prime 15 unità di cui alla precedente autorizzazione.

 

Art. 2

(Requisiti per l’ammissione)

  1. Per l’ammissione alla procedura concorsuale è richiesto il possesso dei requisiti seguenti:

REQUISITI GENERALI:

  1. a) cittadinanza italiana, ovvero appartenenza a uno degli Stati membri dell’Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174;
  2. b) godimento dei diritti politici;
  3. c) aver compiuto l’età di 18 anni;
  4. d) essere idonei fisicamente all’impiego. L’amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori delle procedure selettive, in base alla normativa vigente;
  5. e) non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso pubbliche amministrazioni per persistente insufficiente rendimento, né essere decaduto dall’impiego medesimo per averlo conseguito mediante la produzione di atti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  6. f) non aver riportato condanne penali e non essere stati interdetti o sottoposti a misure che escludono, secondo le leggi vigenti, dalla nomina agli impieghi presso gli Enti Locali.
  7. g) titolo di studio: scuola dell’obbligo;

REQUISITI SPECIALI

  1. a) appartenere al bacino LSU della Regione Puglia, in carico al Comune di Manfredonia;
  2. b) di essere in possesso dei requisiti di partecipazione previsti dal comma 2 del presente articolo, dall’articolo 1, comma 446, lettera a) della legge 30 dicembre 2018, n. 145 e dalla disciplina normativa in materia di accesso al pubblico impiego, fermo restando quanto previsto dall’articolo 247, comma 8, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77;
  3. Tutti i requisiti sopraelencati debbono essere posseduti alla data di pubblicazione del bando.
  4. Per difetto dei requisiti può essere disposta, in qualsiasi momento, l’esclusione dalla selezione con atto motivato.

Art. 3

(Domanda: termini e modalità di presentazione)

  1. La domanda di partecipazione alla selezione va presentata entro sette giorni dalla pubblicazione del presente avviso e pertanto entro il 14.03.2022;
  2. Il mancato rispetto del termine sopra indicato comporta l’inammissibilità della domanda.

3.L’Amministrazione non è responsabile in caso di mancato recapito delle proprie comunicazioni inviate al candidato quando ciò sia dipendente da dichiarazioni inesatte o incomplete rese dal candidato circa il proprio recapito, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento del recapito rispetto a quello indicato nella domanda e anche da eventuali disguidi imputabili a fatto di terzo, a caso fortuito o forza maggiore.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere redatta esclusivamente utilizzando l’apposita modulistica disponibile sul sito Internet del Comune di Manfredonia all’indirizzo: https://www.comune.manfredonia.fg.it, ovvero presso l’Ufficio Personale del Comune stesso;

Non sono considerate valide le domande inviate con modalità diverse da quelle prescritte e quelle compilate in modo difforme o incompleto rispetto a quanto prescritto nel bando di concorso.

Sulla Home Page, é presente la sezione “Bandi di concorso”.

Art. 4

(Domanda di partecipazione alla selezione: contenuto)

  1. Ai sensi delle norme del regolamento per la disciplina dei concorsi vigente nel Comune, nella domanda i concorrenti sono tenuti a dichiarare:
  2. cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza ed eventuale recapito – se diverso dalla residenza – ovvero l’indirizzo di posta elettronica certificata, al fine del recapito delle comunicazioni;
  3. il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
  4. di essere fisicamente idonei a svolgere le mansioni proprie del profilo professionale previsto per il posto da ricoprire;
  5. il possesso dei diritti civili e politici;
  6. il Comune ove sono iscritti nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o cancellazione dalle stesse;
  7. le eventuali condanne penali riportate che — salvo riabilitazione — possono impedire l’instaurarsi e/o il mantenimento del rapporto di lavoro e gli eventuali procedimenti penali in corso. In caso negativo dovrà essere dichiarata l’inesistenza di condanne o procedimenti penali; di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione o dichiarato decaduto da altro impiego statale e di non aver riportato, nel biennio antecedente la pubblicazione del presente avviso, l’irrogazione della sanzione disciplinare più grave della sospensione dal servizio con privazione della retribuzione per 10 giorni;
  8. di essere in possesso del titolo di studio previsto specificando la data di conseguimento e l’Istituto scolastico;
  9. appartenere al bacino LSU della Regione Puglia con iscrizione nella graduatoria regionale di cui alla D.G.R. n. 1246/2017- Approvazione Elenco Regionale per la stabilizzazione dei lavoratori LSU di cui all’art.4 comma 8 della legge n. 125/2013 e in carico al Comune di Manfredonia;
  10. di essere in possesso dei requisiti di partecipazione previsti dal comma 2 del presente articolo, dall’articolo 1, comma 446, lettera a) della legge 30 dicembre 2018, n. 145;
  11. l’accettazione di tutte le clausole del bando e delle disposizioni normative e regolamentari vigenti in materia;
  12. di prestare, ai sensi e per gli effetti del Regolamento UE 2016/679, il proprio consenso al trattamento dei dati personali, prendendo atto altresì che ciò avverrà mediante strumenti informatici e telematici con logiche strettamente correlate alla finalità della procedura.
  13. La domanda, redatta secondo quanto prescritto, deve essere firmata dal concorrente quale requisito essenziale di ammissibilità.
  14. Alla domanda dovrà allegarsi copia di un valido documento di identità.
  15. Le dichiarazioni di cui al presente articolo sono rese ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445. La relativa documentazione dovrà essere prodotta al momento dell’eventuale assunzione.

Art. 5

(Commissione selezionatrice)

  1. La/e Commissione/i selezionatrice è composta in conformità alle disposizioni del vigente regolamento per la disciplina dei concorsi da personale esterno e/o interno.

Art. 6

(Cause di esclusione)

  1. Costituiscono cause di esclusione dalla selezione:
  2. a) la presentazione della domanda oltre il termine stabilito;
  3. b) la mancanza dei requisiti di ammissione di cui all’art. 3.
  4. L’esclusione è comunicata immediatamente al candidato, anche a mezzo P.E.C. qualora ne abbia indicato i riferimenti nella domanda, con l’indicazione dei motivi che l’hanno determinata.

Art. 7

(Procedure selettiva)

  1. La procedura concorsuale consisterà in una prova pratica attitudinale, mediante colloquio, volta ad accertare l’idoneità dei candidati a svolgere le mansioni del profilo professionale di inquadramento.
  2. La prova tenderà ad accertare esclusivamente l’idoneità del candidato a svolgere le relative mansioni e non comporterà valutazione comparativa.
  3. La prova di idoneità si terrà tre giorni lavorativi dopo la scadenza del termine per la presentazione delle domande e pertanto il giorno 17.03.2022, salvo comunicazione di spostamento ad altra data successiva comunicata mediante pubblicazione dell’avviso nella sezione “Bandi di concorso ” del sito internet comunale e costituirà notifica a tutti gli effetti.
  4. Nei giorni fissati per la prova, ed immediatamente prima del suo svolgimento, la commissione stabilisce le modalità ed i contenuti che devono comportare uguale impegno tecnico per tutti i concorrenti.
  5. Alla prova di idoneità potranno essere ammessi tutti coloro che avranno presentato la relativa istanza, anche se non risulti completata la verifica relativa al possesso dei requisiti richiesti, anche ai fini della successiva eventuale assunzione.
  6. La commissione esaminatrice redige l’elenco con l’indicazione dell’idoneità o della non idoneità provvedendo a trasmettere la relativa documentazione al Servizio competente per l’approvazione della procedura.

Art. 8

(Idonei della selezione)

  1. Il Dirigente del Servizio gestione risorse umane provvederà ad approvare l’esito della selezione e a nominare vincitori, in quanto idonei nell’ambito dell’elenco in numero pari ai posti disponibili, sulla base della autorizzazione ministeriale ottenuta.
  2. L’ordine di priorità degli idonei, per quanto eventualmente necessario, è stabilito facendo riferimento all’elenco regionale per la stabilizzazione dei Lavoratori LSU/LPU di cui al art. 4 comma 8 della Legge n. 125/2013.
  3. Il provvedimento sarà pubblicato all’albo online del Comune di Manfredonia. La pubblicazione all’Albo online del Comune ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge.

Art. 9

(Contratto individuale di lavoro)

1 L’assunzione è subordinata e condizionata al completamento del processo di stabilizzazione, alla preventiva autorizzazione da parte della Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali di cui all’art.155 del D. Lgs. 18 agosto 2000, n.267 (COSFEL), nonché all’effettiva ammissione al contributo strutturale e permanente di € 9.296,22, pro capite, di cui all’articolo 1, comma 1156, lettera g-bis), della legge 27 dicembre 2006, n. 296 ed al possesso di tutti i requisiti richiesti per poter assumere lo status di pubblico dipendente.

  1. Accertato il possesso dei requisiti richiesti e l’insussistenza di cause ostative, si procederà all’instaurazione del rapporto di lavoro con i vincitori mediante la stipula del contratto individuale, a tempo indeterminato, costituito in forma scritta, secondo quanto stabilito dalla normativa e dai contratti collettivi nazionali di lavoro vigenti.
  2. Il candidato nominato vincitore, se non si presenta per la data fissata per la stipula del contratto di lavoro, senza giustificato motivo, decade dalla nomina.
  3. Il contratto è a tempo indeterminato e tempo parziale, a 12 ore settimanali.
  4. Le assunzioni saranno disposte, compatibilmente con quanto consentito dalla legislazione vigente al momento della adozione dei relativi atti.
  5. Il Comune si riserva di sottoporre a visita medica successiva i vincitori per l’accertamento dei necessari requisiti fisici alle mansioni da svolgere. Questa sarà effettuata dal medico competente ai sensi dell’art. 41, comma 2, lett. e-bis del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.. L’esito negativo della visita comporterà l’annullamento della nomina senza riconoscimento di alcun indennizzo all’interessato. La mancata presentazione alla visita sarà considerata come rinuncia.
  6. L’accertamento di dichiarazioni mendaci, produzione di atti falsi o comunque non corrispondenti a verità – oltre alla risoluzione del rapporto di lavoro, e fatte salve tutte le altre iniziative di legge – determinerà la cancellazione dalla graduatoria.

 

Art. 10

(Trattamento Economico)

  1. Il trattamento economico è quello fissato dal vigente contratto nazionale di lavoro dei dipendenti del comparto Funzioni Locali per la categoria B/1.
  2. Alla retribuzione iniziale si somma:
  3. La tredicesima mensilità;
  4. Il trattamento accessorio eventuale;

Art. 11

(Periodo di prova e permanenza)

Il periodo di prova è regolamentato dal CCNL 21/5/2018. I vincitori di procedura assuntiva, fatta salva diversa determinazione dell’Ente, prima di poter formulare istanza di mobilità permangono alle dipendenze dell’Ente per un periodo non inferiore a cinque anni.

Art. 12

(Proroga, riapertura termini e revoca della procedura)

  1. L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare o riaprire i termini della procedura selettiva a seguito di norma statale sopravvenuta. In tal caso restano valide le domande presentate in precedenza.
  2. Parimenti, per motivate ragioni, l’Amministrazione può revocare la procedura. Specificatamente l’Amministrazione si riserva di non procedere alla copertura dei posti, o limitarne il numero o di interrompere il procedimento nel caso di sopravvenienti disposizioni normative o interpretative in contrasto con la presente procedura, ivi compresa la mancata assegnazione/erogazione delle risorse finanziarie per la stabilizzazione che fanno interamente carico allo Stato.

Art. 13

(Informativa ai sensi dell’art. 13 del regolamento UE n. 679/2016)

  1. In relazione ai dati raccolti in ambito al presente procedimento, si comunica quanto segue:
  2. a) Finalità e modalità del trattamento: i dati raccolti sono finalizzati esclusivamente all’istruttoria dei procedimenti di cui al presente avviso e alla successiva eventuale assunzione del vincitore e potranno essere trattati con strumenti manuali, informatici e telematici in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi;
  3. b) Natura del conferimento dei dati: è obbligatorio fornire i dati richiesti.
  4. c) Conseguenze del rifiuto di fornire i dati: in caso di rifiuto le domande di partecipazione verranno escluse;
  5. d) Categorie di soggetti ai quali possono essere comunicati i dati o che possono venirne a conoscenza: i dati raccolti potranno essere trattati dai dipendenti del Comune di Manfredonia nell’ambito delle rispettive competenze, in qualità di incaricati; comunicati ad altri uffici del Comune nella misura strettamente necessaria al perseguimento dei fini istituzionali dell’Ente; comunicati ad altri soggetti pubblici nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento UE 679/2016;
  6. e) Diritti dell’interessato: l’interessato ha i diritti di cui alla sezione 2 e 3, artt. 15 e seguenti, del Regolamento UE 679/2016;
  7. Titolare e Responsabile del trattamento dei dati: titolare del trattamento dei dati è il Comune di Manfredonia. Il Responsabile del trattamento dei dati è il Dirigente del Servizio gestione risorse umane.

Articolo 14

(Accesso agli atti)

  1. I candidati possono esercitare il diritto di accesso agli atti della procedura concorsuale, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.
  2. Il Responsabile Unico del procedimento è il Dirigente del Servizio gestione risorse umane.

Art. 15

(Norma di rinvio)

  1. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando si fa richiamo al vigente regolamento comunale disciplinante le procedure concorsuali ed alla normativa vigente in materia.
  2. Il presente bando, indetto in conformità alle disposizioni del regolamento dei concorsi dell’ente, di quanto ulteriormente in merito disciplinato e di quanto previsto dalla normativa vigente in materia, costituisce “lex specialis” della procedura concorsuale; pertanto, la partecipazione alla stessa comporta implicitamente l’accettazione, senza riserva alcuna, di tutte le disposizioni ivi contenute.

 

Art. 16

(Clausola di salvaguardia)

La conclusione del procedimento selettivo e la relativa assunzione sarà subordinata alla preventiva approvazione da parte della COSFEL, giusta art. 259, comma 7 del D.Lgs. 267/2000 e ad ogni altra condizione indicata nel presente avviso.

Manfredonia, 07.03.2022

 

IL SEGRETARIO GENERALE

DIRIGENTE RISORSE UMANE

Allegati:

 

 

 

AVVISO PUBBLICO PER LA PROVA SELETTIVA RISERVATA PER LA VERIFICA DELLA IDONEITA’ PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO PART TIME N. 12 ORE DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI