Sito web del Comune di Manfredonia




Dove ti trovi: Home » Archivio News » News



News

07.07.2017
Pronta la pulizia delle spiagge comunali

Aggiudicato il servizio, si parte questa settimana e si provvederà a pulire anche le due spiagge libere cittadine, seppur di pertinenza dell’Autorità del sistema portuale del mare Adriatico meridionale.


Parte, finalmente, la pulizia degli arenili pubblici di competenza del Comune di Manfredonia. E, a questi, si aggiungeranno anche i due tratti di spiaggia libera, in pieno centro, la cui competenza è dell’Autorità del sistema portuale del mare Adriatico meridionale.

Ogni anno, l’estate e il mare riportano a ‘riva’ il problema del rispetto dell’ambiente e dei rifiuti abbandonati da chi frequenta le spiagge, segno di una inciviltà che ancora, purtroppo, non è scomparsa e non da parte dei turisti ma da parte di chi quelle spiagge dovrebbe amarle e proteggerle. “Il problema, quindi, non riguarda solo il decoro del litorale, ma la cultura al rispetto dei luoghi che viviamo quotidianamente”, chiosa il sindaco Angelo Riccardi.

Pochi giorni fa, sono state aperte le buste contenenti le offerte per svolgere il servizio, richiesto dalla Città di Manfredonia, che è stato aggiudicato mediante affidamento diretto, con il criterio del minor costo, per una spesa di poco inferiore ai ventimila euro, alla Cosmic Impianti.

“Nel recente passato era stata effettuata una pulizia straordinaria della cosiddetta ‘spiaggia castello’, visto che avevamo intimato all’Autorità di intervenire, ma ciò non è stato e non è sufficiente. Nella pulizia delle spiagge pubbliche di nostra pertinenza, quindi quelle dal litorale di Siponto fino alla Riviera Sud – precisa l’assessora all’Ambiente, Innocenza Staraceincluderemo anche i due arenili di spiaggia libera che sono di competenza dell’Autorità del sistema portuale ma che, grazie ad un’apposita convenzione che ho approntato con il personale del mio Settore, saranno ugualmente interessati dalla pulizia del nostro Comune, onde evitare ulteriori lungaggini e, di riflesso, ulteriori disagi ai bagnanti che ci hanno segnalato le pessime condizioni in cui versano gli arenili pubblici”.

“Voglio ricordare ai concessionari dei lidi – aggiunge la Starace - che corre l’obbligo, da parte loro, di curare l’estetica, il decoro, l’igiene e la perfetta manutenzione delle aree in concessione fino al battente del mare, nonché la pulizia delle aree alle stesse limitrofe, per una larghezza non inferiore a venti metri. Ad ogni buon conto, la Città di Manfredonia provvederà alla pulizia delle spiagge libere e, qualora lo riterrà opportuno, così come da contratto, sarà l’Autorità del sistema portuale del mare Adriatico meridionale a rivalersi sui concessionari dei lidi inadempienti”.

Da ultimo, ma non meno importante, l’assessora Innocenza Starace segnala di aver creato piccole isole ecologiche, con carrellati per la raccolta differenziata, sulle spiagge libere “così - spiega - i bagnanti non avranno più scuse per non rispettare l’ambiente. Purtroppo è ancora tanta la gente che non dimostra un altissimo senso civico; noi, invece offriamo questo contributo che è ben più che simbolico, ai fruitori delle spiagge, affinché sia chiaro un concetto di per sé molto semplice: avere rispetto per madre natura, per il prossimo e per le generazioni future è segno di grande civiltà”.

 

Matteo Fidanza
Ufficio Stampa - Città di Manfredonia

Torna all'indice





« Indietro

Torna all'indice