Sito web del Comune di Manfredonia




Dove ti trovi: Home » Archivio News » News



News

12.04.2017
Ripulito il torrione Santa Maria

Intervento dell’ASE, sollecitata dall’Amministrazione, per ristabilire un degno decoro all’area situata in pieno centro urbano.


Sono state ripulite, igienizzate e liberate dalle buste di immondizia che le deturpavano, le antiche mura del Torrione Santa Maria. Un’operazione svolta ieri mattina dall’ASE, dopo l’espresso invito ricevuto dall’Amministrazione comunale. Erano stati tanti, infatti, a biasimare le condizioni nelle quali si trovava, ormai, quel lembo di città che dovrebbe rappresentare testimonianza storica e, invece, è diventata la dimostrazione di quanta inciviltà caratterizzi alcuni concittadini.

E’ una lotta impari quella che vede contrapposta la Manfredonia civile a quella dei pochi, ma molto più visibili, incivili deturpatori dell’ambiente e dei luoghi della nostra città. Impari perché è impossibile stare dietro a tutti, come è impossibile videosorvegliare ogni luogo urbano: da quelli in pieno centro a quelli che si trovano nelle periferie. La vera sfida è riuscire a responsabilizzare tutti perché, come evidenzia l’assessora all’Ambiente, Innocenza Starace: “Serve l’impegno collettivo, dal gestore del servizio al singolo cittadino, se vogliamo migliorare quantità e qualità della raccolta differenziata e combattere il degrado urbano che si associa all’abbandono di rifiuti”.

“Nonostante la campagna di informazione sia stata capillare, alcuni si ostinano ancora a non osservare le regole, lasciando dove capita la busta dell’immondizia, incuranti dell’igiene e del decoro del loro territorio. E’ un atteggiamento che non possiamo più accettare”, rimarca il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi. “Le regole ci sono – aggiunge l’assessora Starace – e vanno fatte rispettare, anche per sostenere coloro che adottano atteggiamenti virtuosi e permettono di incrementare la raccolta differenziata”.

“E’ necessaria, quindi, una buona educazione, accompagnata da senso civico, anche perché la rimozione di questi rifiuti – conclude Innocenza Starace - ha un costo e, quindi, diventa un danno, oltre che alla natura, anche alla collettività”.

Qualcuno, una volta, disse che ‘se tutto il mondo pulisse davanti casa sua, tutto il mondo sarebbe pulito’. Non serve arrivare a tanto, basta soltanto non abbandonare niente perché, come affermato dall’amministratore unico dell’ASE, Adriano Carbone: “Avere una città pulita è un diritto, mantenerla pulita è un dovere”.

 

Matteo Fidanza
Ufficio Stampa - Città di Manfredonia

Torna all'indice





« Indietro

Torna all'indice