Sito web del Comune di Manfredonia




Dove ti trovi: Home » Archivio News » News



News

26.05.2009
Posta la prima pietra del nuovo mercato settimanale Scaloria

Il sindaco Campo invita un ragazzino del pubblico a tagliare il nastro tricolore – Assieme al vice sindaco La Torre e agli assessori Prencipe e Paglione tracciato l’escursus di un’opera attesa da decenni – La benedizione di don Fernando Piccoli
   
    
 

Festa di popolo per la posa della prima pietra del nuovo mercato settimanale. Ai margini dell’area destinata ad accogliere la nuova struttura mercatale si è svolta la cerimonia solenne nella sua semplicità e soprattutto nei suoi significati, che ha visto intorno al sindaco Paolo Campo, al vice sindaco Franco La Torre ed agli assessori alle opere pubbliche Antonio Prencipe e all’annona Pasquale Paglione raccogliersi una folla di cittadini i quali come a voler toccare con mano hanno testimoniato l’avvio di un’opera attesa da una quarantina di anni.
La rievocazione dei vari aspetti del complesso e per tanti versi intricato iter tecnico e amministrativo del poderoso progetto del nuovo mercato settimanale è stato tracciato dal sindaco e dagli assessori. Un’opera per la cui realizzazione la civica amministrazione spende poco meno di un milione di euro, va oltre la sua caratterizzazione. “Va a colmare – ha rilevato il sindaco – un vuoto che si trascina da decenni e che ha fortemente penalizzato un parte della città costretta ad ospitare un mercato cui fa riferimento l’intera popolazione di Manfredonia ma anche una gran folla di consumatori provenienti dai centri limitrofi. Quello di liberare il popoloso rione Monticchio dal mercato è stata una delle proprietà che l’amministrazione si era posta e che siamo riusciti pur tra tanto difficoltà a portare in porto. Una struttura mercatale di rilievo – ha affermato - che si pone all’avanguardia delle strutture analoghe all’aperto e va ad affiancarsi alla serie di grandi opere già realizzate e che hanno dato un nuovo edificante volto alla città”.
L’ubicazione del nuovo mercato “rientra – a soggiunto l’assessore Prencipe – nel contesto della razionalizzazione delle opere pubbliche di base della città realizzate e finalizzate ad assicurare una migliore funzionalità dei servizi e dunque una più accurata vivibilità”.
Il riordino del settore dei mercati all’aperto non si fermerà qui. “Il prossimo passo peraltro già impostato – ha realizzato l’assessore Paglione – è quello dello spostamento del mercatino rionale di Via Antiche mura con la conseguente liberazione di tratti di strade cittadine e soprattutto dei rispettivi residenti da un disagio fortemente avvertito”.
Nei programmi di questa amministrazione vi è anche il completo recupero dal degrado in cui è finita, di un’area periferica ormai lambita dall’abitato. “Un’area – ha spiegato il vice sindaco La Torre – nella quale predominano strutture sportive avviate ma lasciate poi abbandonate. Stiamo lavorando ad un piano che prevede la ripersa dei lavori tanto dello stadio di calcio con annessa pista per l’atletica quanto dell’altro palazzetto”.
Una simpatica e per tanti aspetti significativa variante al protocollo della cerimonia è stata quando il sindaco Campo ha chiamato un ragazzino presente tra il pubblico con i genitori a tagliare il nastro tricolore. “Lasciamo che sia un cittadino di domani a dare il via a questa nuova opera”, ha commentato il sindaco.
Dopo la benedizione impartita da don Fernando Piccoli delegato dall’arcivescovo mons. Domenico D’Ambrosio impegnato a Roma, un rinfresco preparato dalla “Pro Loco Manfredonia” ha concluso festosamente un pomeriggio pieno di sole e carico di tante promesse.

- Il servizio fotografico della manifestazione  (foto di Leonardo Antonio Capaiuolo)
 
Ufficio stampa e comunicazione Comune di Manfredonia

 


    

Torna all'indice





« Indietro

Torna all'indice