Dove ti trovi: Home » Servizi demografici online


Cerca nel sito

Loading

Ricerca fornita da Google 

[Torna all'indice]


Il Comune

Torna all'indice

SERVIZI DEMOGRAFICI ONLINE


Informazioni

Palazzo della Sorgente
       Sede: Palazzo della Sorgente - ex Tribunale - Piazzale Alessandro Galli

Dirigente: Dott.ssa Maria Sipontina Ciuffreda
Capo Servizio: Dott.ssa Sistiana Iacoviello
Telefono: 0884/519.745
Fax: 0884/519.603

ORARIO APERTURA AL PUBBLICO:
Uffici Anagrafe e Elettorale
dalle ore 9.00 alle ore 12.00 martedì, giovedì e venerdì;
dalle ore 16.40 alle ore 18.40 martedì pomeriggio.

Uffici Stato Civile- Carte d’identità- Certificazioni- Leva e Pensioni
dalle ore 9.00 alle ore 12.00 dal lunedì al venerdì;
dalle ore 16.40 alle ore 18.40 martedì pomeriggio.

PEC (Posta Elettronica Certificata)
- anagrafe@comunemanfredonia.legalmail.it
- elettorale@comunemanfredonia.legalmail.it
- statocivile@comunemanfredonia.legalmail.it

Email:
- anagrafe@comune.manfredonia.fg.it
- elettorale@comune.manfredonia.fg.it
- statocivile@comune.manfredonia.fg.it

Comunicato sull'adozione del REGISTRO DELLA BIGENITORIALITÀ

Istituito il registro di bigenitorialitàÈ stato istituito presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di Manfredonia il registro della bigenitorialità.

Esso ha lo scopo di dare la possibilità ai genitori, che per diversi motivi vivono separati, di registrare e far conoscere alle P.A. la propria diversa domiciliazione legandola al nominativo del proprio figlio per acquisire tutte le comunicazioni che lo riguardano.

L'istanza di iscrizione nel Registro può essere presentata da uno dei due genitori; occorre utilizzare l’apposito modulo disponibile presso l’Ufficio Anagrafe o scaricabile di seguito.

icona .PDF  Modulo istanza registro di bigenitorialità

Data di pubblicazione 18/09/2018 ore 10:13

Carta di identità elettronica

carta identità elettronicaL’emissione della nuova carta d’identità elettronica sostituisce quella cartacea. L’Amministrazione comunale ha attivato tutte le procedure per adeguarsi alla normativa che prevede l’entrata in vigore del nuovo documento di riconoscimento personale, che certifica l’identità del soggetto titolare, oltre a costituire uno strumento di autenticazione per l’accesso ai servizi telematici della pubblica amministrazione.

La carta di identità elettronica può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza, o presso il Comune di dimora, ma viene rilasciata dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, solo su prenotazione.

La prenotazione della CIE potrà essere effettuata accedendo ai portali istituzionali https://www.cartaidentita.interno.gov.it e https://agendacie.interno.gov.it, dove il cittadino troverà tutte le informazioni utili, nonché mediante richiesta telefonica ai seguenti numeri: 0884-519.745 e 0884-519.633.

Prima di avviare la pratica di rilascio della carta di identità elettronica, il cittadino dovrà provvedere al versamento dell'importo sotto indicato:
- per il primo rilascio 22,21 euro (16,79 euro a titolo di spese di gestione dello Stato, comprese quelle necessarie per la consegna al domicilio, la rimanente somma per diritti fissi e di segreteria);
- per smarrimento/deterioramento 27,37 euro (di cui 16,79 euro comprensivi di spese di spedizione, la rimanente somma per diritti fissi e di segreteria).

Il cittadino potrà provvedere al pagamento secondo le seguenti modalità:
- presso la Tesoreria comunale Banco Popolare S.p.A., in via Tribuna 65, a Manfredonia, con causale “Diritti per emissione C.I.E.”;
- direttamente presso i Servizi Demografici, in piazzale Alessandro Galli, dal lunedì al venerdì durante l’orario di apertura al pubblico.

Autocertificazione

autocertificazioneCon l'entrata in vigore del D.P.R. 28 dicembre 2000 n° 445, è in atto nel nostro Paese, un importante processo di "sburocratizzazione" e semplificazione amministrativa per riformare la Pubblica Amministrazione e farla funzionare in maniera più efficace e trasparente.

Cos'è l'autocertificazione

Consiste nella facoltà riconosciuta ai cittadini di presentare, in sostituzione delle tradizionali certificazioni richieste, propri stati e requisiti personali, mediante apposite dichiarazioni sottoscritte (firmate) dall'interessato. La firma non deve essere più autenticata. L'autocertificazione sostituisce i certificati senza che ci sia necessità di presentare successivamente il certificato vero e proprio. La pubblica amministrazione ha l'obbligo di accettarle, riservandosi la possibilità di controllo e verifica in caso di sussistenza di ragionevoli dubbi sulla veridicità del loro contenuto. Vi sono pochi casi, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, in cui devono essere esibiti i tradizionali certificati: pratiche per contrarre matrimonio, rapporti con l'autorità giudiziaria, atti da trasmettere all'estero.

Modelli generici di autocertificazione

Autocertificazione con dati prelevati dall'Anagrafe comunale

Informazioni per l'accesso al servizio di Autocertificazione dell'Anagrafe comunale

Prima di procedere abilitare le finestre popup del proprio browser:
1) Effettuare il Login (digitare il proprio codice fiscale con lettere maiuscole);
2) Inserire la Password (numero della propria carta d'identità incluse le lettere facendo attenzione alle lettere maiuscole);
3) Il Sistema chiederà di modificare la propria password, da digitare con almeno otto caratteri alfanumerici;
4) Chiudere il browser e riaprirlo tornando su questa pagina, cliccando nuovamente sul collegamento Accesso ai Servizi Demografici del Comune di Manfredonia ed inserendo i propri dati: Login (Codice Fiscale in lettere maiuscole) e Password (nuova password generata dal sistema) si avrà accesso alla pagina del servizio di Autocertificazione.

Quali sono le dichiarazioni che si possono autocertificare?

Si possono "autocertificare":

A) Con dichiarazioni sostitutive di certificazioni:
* la data e il luogo di nascita
* la residenza
* la cittadinanza
* il godimento dei diritti politici
* lo stato civile (celibe/nubile, coniugato/a, vedovo/a, divorziato/a)
* lo stato di famiglia
* l'esistenza in vita
* la nascita del figlio
* il decesso del coniuge, dell'ascendente o del discendente
* la posizione agli effetti degli obblighi militari
* l'iscrizione in albi o elenchi tenuti dalla pubblica amministrazione
* titolo di studio o qualifica professionale posseduta; esami sostenuti; titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualifica tecnica
* situazione reddituale ed economica, anche ai fini della concessione di benefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali; assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto; assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare del tributo assolto; possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria e inerente all'interessato.
* stato di disoccupazione; qualità di pensionato e categoria di pensione; qualità di studente o di casalinga
* qualifica di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili
* iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo
* tutte le posizioni relative all'adempimento degli obblighi militari, ecc.
* di non aver riportato condanne penali
* tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri di stato civile.
Le dichiarazioni di cui sopra non richiedono alcuna autenticazione da parte del pubblico ufficiale.

B) Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà

* Tutti gli stati, fatti a qualità personali non autocertificabili (non ricompresi alla lettera "A" precedentemente descritta) possono essere comprovati dall'interessato, a titolo definitivo, mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.
Si possono ad esempio dichiarare: chi sono gli eredi; la situazione di famiglia originaria; la proprietà di un immobile, ecc.
La dichiarazione che il dichiarante rende nel proprio interesse può riguardare anche stati, fatti e qualità personali relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza.
La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, non può contenere manifestazioni di volontà (impegni, rinunce, accettazioni, procure) e deleghe configuranti una procura.
Qualora risulti necessario controllare la veridicità delle dichiarazioni nel caso in cui gli stati, i fatti e le qualità personali dichiarati siano certificabili o accertabili da parte della pubblica amministrazione, l'amministrazione procedente entro quindici giorni richiede direttamente la documentazione all'amministrazione competente.
In questo caso, per accelerare il procedimento, l'interessato può trasmettere, anche attraverso strumenti informatici o telematici, copia fotostatica, non autenticata, dei certificati in cui sia già in possesso.Le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà non richiedono alcuna autenticazione da parte del pubblico ufficiale quando siano contestuali ad una istanza.

In questo caso l'interessato deve presentare la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà:
a) unitamente alla copia non autenticata di un documento di riconoscimento (nel caso di invio per posta o per via telematica);
b) firmarla in presenza del dipendente addetto a riceverla (nel caso di presentazione diretta)

Dov'è utilizzabile

L'autocertificazione e le dichiarazioni sostitutive di notorietà sono utilizzabili solo nei rapporti con le amministrazioni pubbliche intendendo tutte le Amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e le scuole di ogni ordine e grado, le istituzioni universitarie, le aziende e le amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le regioni, province, comuni e comunità montane, I.A.C.P., camere di commercio e qualsiasi altro ente di diritto pubblico (compresi gli enti pubblici economici).

Sono inoltre utilizzabili nei rapporti con imprese esercenti servizi di pubblica necessità e di pubblica utilità (Poste, ENEL, Telecom, Aziende del Gas, ecc.).

L'autocertificazione e le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà non possono essere utilizzate nei rapporti fra privati o con l'autorità giudiziaria nello svolgimento di funzioni giurisdizionali.

Cambio di residenza in tempo reale

Chi cambia città o indirizzo deve comunicarlo all’Ufficio Anagrafe, entro 20 giorni dal trasferimento.

Con l'entrata in vigore delle norme previste dal decreto in materia di semplificazione e sviluppo - D.L. n.5 del 9 febbraio 2012 -, l'Ufficiale d'Anagrafe, entro due giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni, effettua le iscrizioni anagrafiche.

L'Ufficio Anagrafe accerta successivamente la sussistenza dei requisiti previsti per l'iscrizione anagrafica.

In caso di dichiarazioni mendaci viene data informativa all’autorità giudiziaria competente. Gli articoli 75 e 76 del D.P.R. 445/2000 prevedono infatti la decadenza dai benefici e sanzioni penali per chi dichiara il falso a un pubblico ufficiale.

Gli effetti giuridici delle iscrizioni anagrafiche decorrono dalla data della dichiarazione.

Documenti necessari:

Cittadini italiani: Cittadini di Stato non appartenente all'Unione Europea: Cittadini di Stato appartenente all'Unione Europea:
Nuovo modello di dichiarazione di residenza
- circolare n. 14 del 2014 -
da scaricare, compilare in tutte le parti obbligatorie e firmare icona .doc
Nuovo modello di dichiarazione di residenza - circolare n. 14 del 2014 -
da scaricare, compilare in tutte le parti obbligatorie e firmare icona .doc
Nuovo modello di dichiarazione di residenza - circolare n. 14 del 2014 -
da scaricare, compilare in tutte le parti obbligatorie e firmare icona .doc
Alla dichiarazione deve essere allegata, pena la non ricevibilità della stessa, copia del documento d'identità non scaduto del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo. Occorre far pervenire fotocopia di patente e carta di circolazione per tutti i componenti della famiglia per cui viene richiesta la variazione di residenza, affinchè i relativi dati possano essere trasmessi alla Motorizzazione Civile che provvederà all'invio dei tagliandi sui quali sarà riportato il nuovo indirizzo. In mancanza di tali documenti, il cittadino dovrà provvedere autonomamente a comunicare la variazione alla Motorizzazione. Alla dichiarazione deve essere allegata, pena la non ricevibilità della stessa, la documentazione indicata nell'Allegato scaricabile
icona PDF Allegato A alla Circ. n.9/2012 del Ministero dell'Interno.
Alla dichiarazione deve essere allegata, pena la non ricevibilità della stessa, la documentazione indicata nell'Allegato scaricabile
icona PDF Allegato B alla Circ. n.9/2012 del Ministero dell'Interno.

Modalità di presentazione della domanda

a) personalmente dall'interessato attraverso l'apposito sportello anagrafico situato presso il Palazzo della Sorgente - ex Tribunale - Piazzale Alessandro Galli – 71043 Manfredonia, compilando il modulo preposto.
In caso di trasferimento di intero nucleo famigliare può presentarsi anche un solo componente della famiglia purché maggiorenne e in possesso della fotocopia dei documenti d'identità delle persone maggiorenni che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente. In questo caso, il modulo deve essere ritirato e sottoscritto anche da tutti i componenti maggiorenni.

b) inviata via e-mail alla casella di posta certificata : anagrafe@comunemanfredonia.legalmail.it o alla casella di posta elettronica ordinaria: anagrafe@comune.manfredonia.fg.it purché:
- la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale
- la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente
- la dichiarazione recante la/le firma/e autografa/e acquisita/e mediante scanner sia accompagnata da una copia/e del documento d'identità del/i richiedente/i acquisita mediante scanner

c) inviata via fax al n. 0884 519.603/614

d) per posta raccomandata all’Ufficio Anagrafe Piazzale Alessandro Galli (presso Palazzo della Sorgente) - 71043 Manfredonia.

Recapiti per il cittadino

Telefono: 0884 519.614
Fax: 0884 519.614
E-mail: anagrafe@comune.manfredonia.fg.it
Pec: anagrafe@comunemanfredonia.legalmail.it
Indirizzo: Piazzale Alessandro Galli - 71043 MANFREDONIA

Recapiti per gli altri Comuni

Telefono: 0884 519.608
Fax: 0884 519.603
Email: anagrafe@comune.manfredonia.fg.it
Pec: anagrafe@comunemanfredonia.legalmail.it
Indirizzo: Piazzale Alessandro Galli - 71043 MANFREDONIA